giovedì 10 agosto 2017

Questa notte ancora nostra

La notte tra il 9 e il 10 agosto fu galeotta.
Io non volevo uscire, avevo un tutore a un piede dopo un intervento, lui non voleva andare a quella festa di paese.
Controvoglia ci ritrovammo lì, ci stavamo divertendo ciascuno con i propri amici, poi uno sguardo, due parole e ci siamo persi in noi.


Da allora sono passati 11 anni, abbiamo saggiato l'amore a distanza, fatto di treni che arrivano e partono, la convivenza (non da soli ma in una casa studenti affacciata sull'Arno), due matrimoni, tre figli e il trasloco in ben 12 case.
Cosa ci tiene uniti?
Credo i litigi, ogni volta che i silenzi si fanno strada inevitabilmente ci allontaniamo, poi bisticciamo a bestia invocando la separazione e allora, sbollita, eccoci più uniti di prima.

Stanotte sarà la notte delle stelle cadenti (anche se si vocifera che per vederle sarà il 12 la notte clou), la notte delle coppie stese sui prati, ma la notte scorsa, qui da noi, è stata la notte dei fuochi sul lago.
Dall'ultima volta che andai saranno passati 15 anni, venni via con le lacrime agli occhi e tanta tristezza inspiegabile al cuore.
Ieri sera: tre marmocchi col naso all'insù e un 'festeggiato' (il piccolo di casa ha raggiunto i 18 mesi tondi) che ancora stamani dice contento "bam bam".
Una serata che resterà nei ricordi più cari, guardavo quelle luci nel cielo blu e (mi) sentivo trasudare felicità, ai tre botti finali ero abbracciata ai miei bimbi, lei, delicata, un po' spaventata da quel rimbombo nella pancia, lui estasiato dall'aver visto i fuochi-dentifricio, il piccolo gasato che sul passeggino manine all'aria continuava a dire "bam bam".

Ieri ero felice, tanto, tanto che l'ora e più di ingorgo per uscire dal paese non mi è pesata, loro dormivano sicuri nei seggiolini ed io ero al fianco dell'uomo della mia vita. Abbiamo toccato letto alle 2 passate.
Ieri ho realizzato che mi sono realizzata, io già a 16 anni pensandomi 30enne mi vedevo sposata con un moretto fighissimo, con tre marmocchi chocolates e con una casa my-style.
Oggi ho 32 anni, porca vacca!, alla me di allora batto il cinque e a quella di oggi apro gli occhi, deve vedere che sì va rimesso tutto un po' in sesto, specie casa terremotata, ma c'è tutto!

11 anni di noi, una bambina che si è fatta donna raggiungendo tutti gli obiettivi che erano i suoi sogni ad occhi aperti.
E come mi vedo tra 10 anni?
Con due adolescenti e un monello che entra alle medie sicuramente per le mani, e per allora spero avrò raggiunto un obiettivo/desiderio che prende forma proprio in questi giorni, spero di battermi ancora il cinque, e di brindare ancora a noi con quella parte di me che ora è a lavoro e chiamo marito.