lunedì 2 ottobre 2017

Prick Test: Informazioni utili

Io e mia figlia siamo soggetti allergici con tutte le beghe che ne conseguono.


Per scoprire di essere allergici e per controllare nel tempo la situazione, ci si sottopone ai prick test, in ospedale o da un allergologo, o anche da un otorino.
Si tratta di un esame indolore e assolutamente non invasivo, dalla breve durata.

Prima di sottoporsi all'esame è bene non prendere antistaminici per  almeno 5-6 giorni antecedenti.

Il prick test si esegue poggiando una goccia di allergene sul braccio del paziente, che viene pizzicata con una lancetta sterile (una per ogni allergene, non una per tutto l'esame) così che penetri sotto cute.
Si asciugano le gocce avendo cura di non mescolare gli allergeni e si attende per 15-20 minuti la comparsa dei pomfi.

I ponfi, si creeranno là dove c'è allergia, e tanto più saranno grandi, tanto più si è sensibile a quel preciso allergene.

I prick test sono sconsigliati prima dei 3 anni ma sono un valido e attendibile strumento di indagine.