mercoledì 18 aprile 2018

Lasagne a casa Po

Quando ero bambina la lasagna era il piatto della domenica, non mancava mai sulla tavola e a farle era la mia nonna. Da quando lei se n'è andata le ho mangiate più poco.


Le lasagne puoi farle e congelarle, per poi tirarle fuori all'occorrenza, scongelarle e cuocerle; puoi prepararle il giorno prima, o farle e mangiarle.
Insomma un piatto che sembra tanto impegnativo in realtà ti lascia un grande margine di organizzazione.
Per preparare una teglia da 6 porzioni occorrono:
  • carota, cipolla, sedano (o preparato per soffritto congelato)
  • 1 kg di macinato magro
  • olio, sale fino, spezie (io uso origano, salvia, curcuma, timo)
  • acqua
  • 1 cucchiaio di conserva di pomodoro
  • besciamella (200 ml c.a.)
  • pasta per lasagne
  • parmigiano grattugiato q.b.

Iniziamo col preparare il ragù, quindi con un soffritto di carota, cipolla e sedano tritati, a cui si uniscono la carne macinata, sale, pepe e spezie a piacere, e si lascia rosolare fin quando non abbia cambiato colore.
Aggiungiamo ora acqua calda, almeno 500ml, il concentrato di pomodoro, una mescolata e lasciamo cuocere a fuoco lento, per un'ora e mezza, due al massimo.

Prepariamo la besciamella (o allunghiamo quella acquistata con un po' di latte) scaldando in un pentolino:

  • 40-50g di burro
  • mezza tazza di farina
  • 600 ml di latte
Abbiamo tutto, iniziamo!
Per assemblare le lasagne prendiamo un testo, versiamo un mestolo di besciamella, quindi le sfoglie di pasta, di nuovo la besciamella, il ragù, il parmigiano.
Avanti con gli altri strati! Pasta, besciamella, ragù, parmigiano, fino alla fine degli ingredienti.


In forno a 180-200° per una mezz'ora e buon appetito.