lunedì 11 giugno 2018

Faccende domestiche a 2-3 anni

Sono bambini certo, ma non sono burattini e attraverso il gioco è possibile insegnare loro tante cose, grazie all'imitazione, loro grande  alleata in quell'apprendimento continuo in cui sono immersi.


Lasciato il primo anno, deputato a diventare un bambino dalla versione bebé di loro stessi, ai nostri figli sarebbe opportuno passare le nostre conoscenze in fatto di azioni concrete: il si fa così.
Già a 2-3 anni i nostri bambini sono capacissimi, se glielo insegniamo, a fare tante cosine:

  • Mettere a posto i giocattoli; qui serve tanta complicità e tanto divertimento e giorno dopo giorno diventeranno nostri abili alleati, per ridurre le ore chine a raccogliere giochino giochino.
  • Sistemare i libri sullo scaffale (il mio come vedete in foto è ancor più bravo a fare il dispetto e buttarli tutti a terra quando si arrabbia).
  • Mettere i vestiti nella cesta del bucato da lavare; attività che il mio 2enne adora e che adorava anche sua sorella alla stessa età.
  • Buttare la spazzatura, tralasciando il concetto di differenziata, il mio non ci becca mai nel cesto giusto, ma "butto via" lo fa con fierezza.
  • Piegare i vestiti; francamente è una cosetta più da donnine, i maschietti in casa Po a questa età uno arrotolava e nascondeva, l'altro scaraventa nel cassetto, mentre la sorella a 2 anni ci provava e a modo suo riusciva.
  • Apparecchiare; la cosa più divertente di tutte, una cosina alla volta, un andirivieni di passettini e la tavola avrà forchette storte ma messe da manine dolcissime.
  • Spolverare; qui il mio piccolo è un asso, correte a vedere il video su instagram!
Su genitori, da oggi mettete sotto i vostri principi e le vostre principesse, è ora che vi diano una mano!