mercoledì 13 giugno 2018

Renella? L'aiuto viene dall'acqua

La renella indica la presenza di piccoli calcoli nei reni detti microcalcoli o sabbia renale, quindi una forma molto lieve di calcolosi delle vie urinarie.


La renella sono granelli ben diversi dai calcoli veri e propri, si forma in soggetti predisposti a seguito dell'alimentazione che segue, viene solitamente chiesto di ridurre cibi contenenti calcio (latte e formaggi) e quelli che contengono ossalati (cioccolato e pomodoro ad esempio).
Si risolve quindi facilmente la situazione, anche aiutandosi bevendo molta acqua e poche bevande a base di caffeina.
Ma tutta l'acqua va bene?
No, sarebbe opportuno scegliere quella con basso Residuo Fisso.

Annualmente eseguo un controllo ecografico, e lo scorso anno emerse la presenza di renella, per me asintomatica, quindi mi sono informata sulle acque in commercio che per me sono migliori.
Ovviamente sarebbe da preferire la naturale ma io senza la frizzante non ci so stare, quindi ne bevo un po' e un po'.

Vi consiglio quindi, come acque a basso Residuo Fisso, le seguenti:

  • Lauretana con RF di 14 
  • Sant'Anna, sia naturale che frizzante, con RF di 22 e povera di sodio
  • Blues di Eurospin con RF di 22
  • Monviso con RF di 22
  • Levissima con RF di 80
Un Residuo fisso accettabile lo troviamo in:
  • Panna RF 139
  • Fiuggi RF 142
  • Nerea RF 161
  • Rocchetta RF 174

Da evitare invece, solo per l'alto Residuo Fisso:
  • Essenziale con RF 2520
  • Sangemini con RF 932
  • Fabia con RF 460
  • Vera con RF 434
  • Vitasnella con RF 396
  • Lilia con RF 393
  • Frasassi con RF 331
  • San benedetto con RF 313